Cookie Law: fondata la C.I.A. (Cookie Intelligence Agency)!

Non è vero, è uno scherzo. Non è stata fondata una nuova agenzia di Intelligence per monitorare la vicenda dei cookie.

Invece è vero che stiamo raccogliendo informazioni un po’ dappertutto in Europa.

Per scoprire, ancora una volta, che gli sfigati siamo noi italiani.

Se visitate la galleria di screenshots pubblicata qui accanto “Alcuni blog europei”, appena sotto l’avviso dei cookie, vedrete che tra vari siti commerciali gestiti su piattaforma Automattic – WordPress solo quello austriaco espone il banner. I francesi e i danesi, no. Ovviamente i blog sono a respiro internazionale e quindi appaiono anche in altri Paesi dell’Unione.

L’ultimo, un sito commerciale italiano, pubblica il banner ma in una finestrella talmente microscopica da non essere nemmeno leggibile (evidenziata dal freccione rosso).

Insomma, passano i giorni e ci convinciamo sempre di più che stiamo davvero facendo più di quanto necessario.

Noi continueremo da bravi “secret agents” a tenere sotto controllo la situazione e a tenervi informati.
Ciao

pietro.pontrelli@gmail.com


17 risposte a "Cookie Law: fondata la C.I.A. (Cookie Intelligence Agency)!"

  1. la mia domanda in sostanza è inerente questo tema :
    https://support.google.com/youtube/answer/92710?hl=it
    ove si precisa che

    Le annotazioni vengono visualizzate nei player standard di YouTube e nei player incorporati.

    Le annotazioni non vengono visualizzate nei player di YouTube chromeless o su dispositivi mobili, tablet e TV

    Io vorrei risolvere il secondo punto per renderlo visibile ovunque ma non so come…

    Piace a 1 persona

    1. Il punto chiave è che il nostro provider non ha avuto alcuna intenzione di metterci al riparo. Certo non è obbligato, perché siamo ospitati a titolo gratuito ma da qui, a farne oggetto di speculazione per far sì che tutti migriamo all’utenza a pagamento, è francamente scandaloso. Lascia tutto com’è e togliti il pensiero, tornando alla tua normale attività. In ogni caso, e in ogni momento, conta su di me. Un abbraccio, Piero

      Piace a 1 persona

          1. Ciao Piero perdona l’off topic ma forse tu puoi aiutarmi . Quando faccio dei video per Youtubee voglio aggiungere una scritta in sovraimpressione uso in genere, se il video è già caricato in You Tube , il tool Aggiungi Annotazioni. L’annotazione è visulizzabile sul PC ma non sui cellulari. tu sai come ovviare al problema senza togliere il video da You Tube (ovviamente se lo facessi con Windows Media Player si vederebbe ma ciò implicherebbe ricare il video). Grazie

            Piace a 1 persona

    1. No. Poiché la tua utenza è registrata in Italia, sei sottoposta alle leggi italiane. In ogni caso dovresti usare un testo in inglese. Ti consiglio dunque di inserire un testo “Disclaimer Cookie” e di eliminare dal testo l’opzione ok. Se dai un’occhiata alla galleria che ho pubblicato solo un sito austriaco, commerciale, ha inserito il banner. Fammi sapere.

      "Mi piace"

        1. Sì,perché da quanto ho visto in giro, su blog di altri Paesi, non ci sono nemmeno i disclaimer… evidentemente in Italia la normativa europea viene recepita in maniera più rigida per evitare l’ennesima infrazione, visto che ne collezioniamo tante. Certo, le carceri non le sistemiamo… ma ai blogger, dobbiamo rompere le balle…

          "Mi piace"

  2. Sicuramente che fate qualcosa di troppo, compreso l’uso dei cookies. Ergo il codice imponeva anche prima del 3 giugno certe notifiche che ovviamente nessuno ha fatto. Per il semplice motivo che non poteva farle. Esattamente come adesso che il bubbone è scoppiato. Ribadisco il concetto espresso in altra risposta: non ammetterò mai l’uso di cookies, di qualsiasi natura, per il banale motivo che non li gestisco io, come non gestisco i rapporti con le terze parti.
    Sia WordPress ha farsi carico di tutto – Automatic per me è un perfetto sconosciuto, perché il contratto nel 2010 l’ho stipulato con WordPress. Se si avvale di una terza parte, sia WP a specificare come sono trattai i nostri dati e quali controlli esercita su Automatic. Perché questo è quello che prescrive il Codice. Il garante ha detto nel comunicato che se i cookies arrivani Italia, non importa se i server siano all’inferno. Devono rispondere alla legislazione italiana. Prova muscolare o semplice bluff?.

    Piace a 1 persona

    1. Per me sei libero di fare e decidere ciò che vuoi. Io altrettanto. Gli altri altrettanto. Nessuno è obbligato a condividere il mio o il tuo punto di vista.

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.