Dove tutto ebbe inizio

Tu prendi la mia mano e seguimi in riva al mare. Alle onde che lievi s’accosteranno alla sabbia, affideremo quelle promesse scambiate a fiato corto, affinché siano prima cullate e poi delicatamente sospinte al largo. Là, dove il cielo suggella l’orizzonte e traveste d’inesplorato l’infinito.

[…mi guarderai, ti guarderò…]

Subito vigliacchi saremo, cancellando dai nostri sguardi orrende confessioni, già credendo di non poter mantenere nessun “domani”, nessun “vedrai”, nessun “per sempre”. Ma ugualmente udremo le nostre voci sussurrare un amore che non vorremmo mai più immaginare finito, mentre le nostre mani furtive incendieranno la pelle, il cui fuoco c’illuderà di aver sconfitto il terrore della solitudine.

[…mi avrai, ti avrò…]

Così lasceremo che calde brezze di terra trasportino nell’aurora i battiti del cuore, i refoli dell’anima, gli impeti della carne, non prevedendo che, implacabili, sapranno un giorno trasformarsi nei maestrali che spazzeranno illusioni e fiaccheranno in noi ogni speranza di rimanere eternamente consacrati alla felicità.

[…mi perderai, ti perderò…]

Avidi d’incomprensioni, affamati di pretesti, ebbri di tentazioni, poi scopriremo di non essere indissolubili. La fragile materia nostra, inesorabilmente s’infrangerà contro gli scogli della stupidità che con perversa pazienza avrà già plasmato le nostre ombre, sfumandole infine in spettri di dolore e d’abbandono.

[…ti mancherò, mi mancherai…]

Allora sarai tu a tendere la mano ed io la prenderò. Mi guiderai, ovunque vorrei essere stato prima, ovunque vorrai essere tu dopo. Imparerò con te ad accorciare distanze, sormontare ostacoli, annullare il tempo. E finalmente non vacilleranno le convinzioni né si moltiplicheranno i dubbi, perché i raggi di sole del tuo sorriso scintilleranno, per sempre, sulle increspature di quel mare dove tutto ebbe inizio…dove tutto ebbe inizio.

[… ti amerò, mi amerai…]

 

♪♪♪♪♪♪♪♪♪

“Una palabra”, Carlos Varela, 2000 (per ascoltare, premere il tasto ►)

 


126 risposte a "Dove tutto ebbe inizio"

      1. Ti ringrazio, Piero. Ogni tanto riesco a postare qualcosa anche li’, sul primo blog- ormai lo chiamo cosi’…-. Mi piacerebbe che questa ipotesi venisse confermata da una visione diretta, se possibile, del pianeta di cui si parla tanto in queste ore. Per ora ci sono solo indizi matematici sulle orbite di alcuni corpi “influenzati” da qualcosa, indizi ritenuti pero’ molto forti.
        Ah, domani sei invitato al mio compleanno (devo pero’ ancora preparare il rinfresco- e cioe’ fare il post 🙂 ). Ciao.

        Marghian

        Piace a 1 persona

        1. Ciao Marghian, sono stato sul tuo sito e giudicandolo molto interessante e ben fatto, mi sono anche iscritto.
          Da quanto ho capito la teoria ha solide basi quindi prima o poi avremo la fortuna di vederlo.
          Grazie per l’invito. Non mancherò di sicuro.
          Ciao, Piero 🙂

          Mi piace

    1. Grazie Piero, sono contento che abbia visto il blog dove ho scritto il post sul pianeta. E’ li’ che faccio i post che mi impegnano di piu’. Nell’altro mi limito a postare un video musicale, tradurlo e commentarlo con qualche riflessione.
      “Vedere” il pianeta, averne la conferma, sara’ il passo successivo. Curioso e’ poi il fatto che l’idea di un grosso pianeta a quelle distanze, oltre Plutone, era solo dei sostenitori di teorie pseudoscientifiche, tanto che i due studiosi che hanno fatto i calcoli lavoravano per dimostrare..l’inesistenza di un pianeta, invece forse lo hanno trovato ammettendo che l’idea che abbiamo noi del sistema solare e’ da rivederel Ciao.

      Piace a 1 persona

      1. Lo seguirò davvero con molto interesse Marghian anche per imparare qualcosa di più di una materia così affascinante che tu tratti con molta competenza.
        Grazie, buonanotte. 🙂 Piero

        Mi piace

    2. Non so, Piero, se con i mezzi attuali si possa vedere un pianeta a quelle distanze. Sono distanze per le quali magari non riceve la luce del Sole. Se poi la sua superficie e’ di bassa albedo-cioè di basso potere riflettente- la cosa diventa ancora piu’ ardua. Anche i pianeti extrasolari scoperti sinora (qualche migliaio, pensa) non sono stati visti, ma se ne sono visti gli effetti sia gravitazionali (la stella madre che oscilla debolmente) sia di eclissamento (la stella madre che, in parte eclissata dal passaggio di un pianeta, a tratti brilla un po’ di meno). Ciao 🙂

      Marghian

      Piace a 1 persona

      1. Grazie per tutti i dettagli tecnici Marghian. Da profano posso solo sperare che presto saranno disponibili strumenti talmente potenti da consentire l’avvistamento sebbene le condizioni non siano delle migliori.
        Buona serata! 🙂 Piero

        Mi piace

    1. Carissima Isabella, conosco la tua sensibilità e sono grato che tu la manifesti così dolcemente, di fronte a un mio scritto.
      Spero che i tuoi sogni siano anche più dolci. 🙂
      Piero

      Piace a 1 persona

                    1. Non voglio fare lo “sgargiante” ma insomma qualche dialettino e lingua in più la capisco…
                      In che senso…a casa? Mio padre è in lento declino. Tutto ciò che è nelle mie possibilità lo faccio ma… l’età, la malattia, la sua stoica resistenza a ogni “prescrizione” non mi rendono la vita facile. 🙂 Me la cavo, che altro posso fare, cara Ale?

                      Mi piace

                    2. Ho sentito infatti della diffusione epidemica di forme respiratorie e intestinali. Un po’ di pazienza con la piccina… Buona giornata. E buona fortuna 😀

                      Mi piace

                    3. E ce l’eravamo scampata fino ad ora… Ma all’asilo si mischiano tutto….
                      Abiamo iniziato…. La pipi noooooooooooo. I denti noooooooooo. La merendina al cioccolato voglioooooooooo. Voglio in coniglio in braccioooooooo. Voglio uscireeeeeeeeee.. Che facciamooooooooo.
                      Ecco. Io gia so morta! 😁

                      Piace a 1 persona

  1. Vite legate forse da un destino, da un passato che le ha viste insieme, si potranno perdere ma, alla fine, in qualche modo, in qualche tempo, si ritroveranno.
    L’ acqua, la terra, gli altri elementi saranno gli unici, eterni e silenziosi testimoni, di amori che sono già stati e quindi saranno… per sempre.
    Molto bello questo post. Come, d’altra parte, ogni tuo.
    La musica mi piace tantissimo, ma proprio tantissimo.
    Buona giornata Piero. ♡♡♡

    Piace a 1 persona

    1. Come ha detto l’amico K (Kikkonekka) un cerchio che si chiude. Una nascita e una rinascita.
      Bella la tua interpretazione degli elementi come “testimoni” forse discreti, forse complici, di una storia d’amore.
      Grazie di cuore per i tuoi apprezzamenti, come sempre molto graditi.
      Un abbraccio affettuosissimo, Piero
      ♥♥♥

      Piace a 1 persona

    1. Caro K, la tua lettura mi piace moltissimo. Un cerchio che si chiude anche se ha subito ammaccature, in fondo è anche il senso di tutta la nostra vita.
      Buona settimana. Ciao, Piero 🙂

      Piace a 1 persona

    1. Buongiorno Pif! Grazie infinite per la visita e per il commento. 🙂
      Io ci provo, carissima… se riesco a trasferire emozioni, ne sono davvero felice!
      Un abbraccio forte a te! 🙂

      Mi piace

    1. Molto gentile da parte tua Dora. 🙂 Serenità… è in questo momento una bella sfida. Tuttavia fa bene recuperarla, di quando in quando, almeno nei momenti dedicati alla scrittura o ad altri piaceri. 🙂

      Mi piace

            1. Ho provato a sintetizzare le dinamiche affettive tra due innamorati. Passione, fuoco, speranze, illusioni, disillusioni, abbandoni, ritorni.
              E forse sì, il finale potrebbe essere la consapevolezza che un amore nato sano e forte, può avere una lunga vita.

              Piace a 1 persona

              1. Io credo fermamente che lì dove c’è stato amore, non può esistere indifferenza o addirittura odio. Anche se il tempo e gli eventi condizionano la storia, l’affetto resta e il ritorno sarà inevitabile, in un modo o nell’altro…

                Piace a 1 persona

                1. Gli eventi della vita mi hanno insegnato che nulla è impossibile. Quindi hai ragione. Grazie Dora, il dovere mi chiama… ti saluto caramente. Buonanotte 🙂

                  Mi piace

  2. Noi siamo di terra e di acqua
    e col cielo, col vento e col tempo
    possiamo solo convivere
    e tentare di corrergli accanto
    per sentirci leggeri.
    E’ quello che tu hai cercato di fare con questo tuo dolce brano.
    Bravissimo Piero. 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Molto gentili e graditi i tuoi apprezzamenti Laura!
      Ciò che mi fa più piacere è la maniera, altrettanto dolce ma più poetica, in cui hai interpretato il mio brano.
      Bravissima tu. 😉

      Mi piace

  3. Mi sono commossa! Parole che sgorgano dal cuore come acqua di sorgente, pura e limpida. Ma come è possibile? Ci sono mondi paralleli di cui io non sono a conoscenza! Da una parte tu che generi sentimenti di un’elevatezza assoluta e poi il quotidiano fatto di miserie umane, di squallori. Oggi, ad esempio, io ero dentro un centro commerciale strapieno di gente che bivaccava alla ricerca di chissà quale inutile oggetto da comperare e anche io ero lì, come un branco di pecore allo sbaraglio; uno, nessuno, centomila…forse perché non c’è più niente di interessante in questo cazzo di mondo, allora ci uniamo, facendoci avvolgere dal nulla! E tu invece, contemporaneamente scrivevi questa roba…mah, come si può colmare un tale abisso, un tale iato. Sono molto turbata, la bellezza non lascia indifferenti. Ti abbraccio (gatta permettendo) e m’inchino davanti a tanta dolcezza e amarezza. Giusy♥

    Piace a 1 persona

    1. Eppure, carissima Giusy, sono convinto che ciascuno dei “nessuno-centomila” abbia dentro di sé almeno il germoglio del romanticismo.
      Dopotutto credo che abbiamo piena consapevolezza di quanto sia assurdo mantenere il distacco, l’anonimato, tra esseri che nascono tutti da un atto d’amore e con il medesimo potenziale affettivo. L’ostentazione della freddezza, della spietatezza, che da adulti ci creiamo, in fondo è al tempo stesso maschera e armatura, alla bisogna preparate per difenderci dalla vera e più grande paura che proviamo: quella di soffrire.
      Allora, a mio modesto avviso, l’equilibrio, l’armonia, la dolcezza, la gentilezza, diventano rigogliosi solo se riacquistiamo la dimensione di quel potenziale emotivo che è dentro di noi sin dai primi istanti di vita (e forse anche prima), impedendo che qualunque paura lo soffochi.
      Ciò di cui abbiamo bisogno è il coraggio di ritornare… umani giacché la sola etichetta non basta.
      Perciò non credo vi sia un abisso, credo che ci siano tante emozioni inespresse che potrebbero essere ben più profonde delle mie. Affinché il modo di “sentire” le emozioni altrui non sia soggetto a coercizioni e costrizioni dobbiamo semmai riacquistare il coraggio di non paura di palesare le nostre emozioni.
      Tu ad esempio ne hai, raccontandoci le tue, dopo aver letto le mie. E quell’abbraccio affettuoso che le tue emozioni offrono è la dimostrazione che siamo emotivamente tutti molto più vicini e simili di quanto crediamo.

      La gatta a te permette tutto, ormai. Perciò mi prendo l’abbraccio e lo ricambio.
      Permettimi invece di non consentirti l’inchino giacché esso è una prerogativa di noi uomini verso voi donne, e quindi di darmi la possibilità di farlo a mia volta.
      Ti abbraccio forte.
      Piero 🙂

      Piace a 1 persona

    1. Dedicata a te ( scritta Dio solo sa quanti anni fa)
      I miei pensieri
      libero
      nell’ incessante moto
      nel candido proporsi

      I miei pensieri libero
      nell’ incessante moto
      nel candido proporsi
      dell’ onde già annunciate ,
      ogni rumore lascio
      in questo abbraccio forte
      tra la mia terra
      e il mare
      ogni percossa idea
      che preso m’ha
      a dimora ..

      e la mia mente
      vaga
      come sorpresa
      dai turbini di spuma
      come sedotta
      avvinta
      si lascia naufragare
      nell’ infinito moto
      e docilmente
      giace.

      Piace a 1 persona

    1. Assolutamente d’accordo con te, senza amore non c’è vita così come non può essercene senz’acqua.
      Grazie per aver condiviso altrettanto intensamente le mie emozioni. Ne sono molto felice. 🙂

      Mi piace

I commenti sono chiusi.