In cima al cielo

002_2

Che cadano,
i fiori prima
e poi le foglie,
e infine recidano
ognuno dei miei rami…
io riuscirò
a salire di nuovo
in cima al cielo.

♫♪♫♪♫♫♫♪

 

Per ascoltare l’audio premere il tasto “►”
Toss the featers, The Corrs, MTV Unplugged, 1999

113 risposte a "In cima al cielo"

  1. Una grande positività in questi versi mi sono piaciuti molto… La vita ci riserva momenti difficili ma sta solo a noi non farci travolgere da essi anzi dobbiamo affrontarli sempre con il sorriso sulle labbra e nel cuore nonostante tutto! Abbiamo un’altra cosa in comune: l’amore per la musica (vorrei metterla anch’io così nei miei post ma non sono capace) e cmq scegli sempre ottime musiche complimenti !

    Piace a 1 persona

    1. Rinascere è sempre possibile, basta volerlo! Se non affrontassimo le situazioni difficili con quel sorriso che giustamente evochi, sarebbe finita.

      L’inserimento di brani MP3 è possibile se hai almeno l’utenza premium. Se invece hai l’utenza gratuita puoi inserire i video musicali da youtube.

      Grazie dei tuoi gentilissimi apprezzamenti. Te ne sono davvero grato. 🙂

      Mi piace

  2. Ho letto il tuo racconto da Kalosf e l’ho trovato straordinario. Come ho già commentato da lui, in realtà l’ho riletto due volte, in genere lo faccio con gli scritti che mi hanno particolarmente colpita. Ho ascoltato i suoni e ho osservato i giochi di luci e ombre delle stanze mentre scorrevo le righe.
    Ti avevo incrociato in qualche blog amico tra i commenti, ma non ero mai venuta a farti visita. Ora non ti mollo. 😉
    A presto e buona serata Piero!
    Primula

    Piace a 2 people

    1. Benvenuta Primula! Ho appena letto il commento e ti ringrazio dal profondo del cuore. Ne sono lusingato. Come ho detto Kalosf ha saputo stimolare la mia passione per la musica inviandomi quella foto. Il merito dunque è di entrambi. Grazie ancora. Ti aspetto, buona serata a te, Piero 🙂

      Piace a 2 people

    1. Ballare su quelle musiche è, a mio avviso, la voglia di essere gioiosi e di guardare con molto ottimismo alla vita. 🙂 Complimenti a te e tua figlia. Un abbraccio affettuoso. 🙂 Piero

      Piace a 2 people

  3. La foto è tua, la scelta musicale pure, è difficile scinderle dalle parole scritte e non credo sia utile. Hai costruito un unicum che si chiama ipertesto. Questa è in fondo la magia di un blog, le cento cose assieme a comunicare un’emozione. Le radici vanno salvate sempre:non è possibile ri-crescere, ri-provarci e mantenersi veramente vivi senza. Mi è piaciuto tutto.

    Piace a 2 people

    1. Ciao carissimo K! Arguta la tua interpretazione. Difatti ho tentato mille volte di estirpare quelle radici, per poi accorgermi che erano le uniche certezze della mia vita. 🙂 Ti ringrazio. Buon lunedì e buona settimana. 🙂 Piero

      Piace a 2 people

      1. Io sarei contrario ad estirpare le radici.
        Per radici intendo la famiglia, ma anche il mio substrato culturale, le mie passioni.
        Sono le poche certezze che ho, su di esse mi aggrappo quando ne ho bisogno.
        Teniemocele strette queste radici!

        Piace a 1 persona

        1. Hai ragione! Quando la carriera ti fagocita e ti costringe a scaracollarti di qua e di là, corri il rischio di non saper più con certezza da dove provieni e dove sei diretto. Almeno dal punto di vista spirituale. Mi è capitato. 🙂

          Piace a 2 people

  4. Anche questa volta, io ci do’ una interpretazione trascendente (non necessariamente l’interpterazione mia e’ quella giusta) : “perdere ogni ramo di me, per poter poi salire di nuovo in cielo”.L’anima, che vola libera.

    Bella, la musica irlandese. Ha qualcosa di simile a certa musica sarda. Ed in Sardegna ci sono i menhirs, i dolmen, i cromlech. Come nei paesi celtici. Che voglia dire qualcosa? Ciao Piero 🙂

    Marghian

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Marghian, molto probabilmente c’è qualche radice esoterica che lega le due culture: terra aspra che non dava molte possibilità, la furia degli elementi che forse era più amplificata ed evidente, il mistero di un’entità soprannaturale che governasse la vita, i grandi spazi forieri di silenzio e solitudine.
      Ti ringrazio per il bel commento! Buona domenica, Piero 🙂

      Mi piace

      1. Infatti Piero, un legame sicuramente c’e, l’uomo si scambia le cose da sempre. Noi sardi abbiamo tante parole semite e..sassoni: “giuimpai”, saltare, “jump”-salto”; falare, cadere, e “to fall”significa ” cadere”. Il Nurache, come sai, prende il nome dalla radice semitica “nur”, “luce”. In Sardegna c’e una piramide gradonata, una ziggurat di piu’ di 5000 anni fa.
        https://marghemarg.wordpress.com/ La mia ultima cosetta, postata ieri sera, ciao 🙂

        Marghian

        Piace a 1 persona

      1. Oh, scusa: “Nurache, come sai, prende il nome dalla radice semitica “nur”….”, “Il nuraghe, che tu conosci essere la tipica antica torre fortificata, prende il nome dalla radice semitica “nur”, che in semitico significa luce.

        Piace a 1 persona

  5. “Quando camminerete sulla terra
    dopo aver volato,
    guarderete il cielo perché là
    siete stati e là vorrete tornare”.
    – Leonardo da Vinci –
    Buona domenica Piero! Un abbraccio
    Antonella

    Piace a 1 persona

  6. Okkei, oggi il tuo bradipo è controcorrente antipoetico: non legge i commenti e commenta che senza rami non può aggrapparsi al suo alberello! Altro che slancio verso il cielo, è un tonfo verso il 118 😛
    Bacionissimo
    Sid

    Piace a 1 persona

    1. Sai che oggi nel tentativo di cogliere le arance nell’altro giardino, stavo per cadere dall’albero? 😀 😀 😀
      Ma tu con il tuo affetto mi hai salvato, dì la verità! 🙂
      Bacissimi,
      Piero

      Piace a 2 people

  7. Sei già in cima al cielo, perché ti sei “spogliato”, di un precedente “Piero”, ed ora hai iniziato un nuovo percorso, con il nuovo “Piero”. Ora ti dedichi alla tua famiglia, prendendo su di te tutte le responsabilità che ne conseguono. Sono molto fiera di te e ti voglio il bene di sempre. Giusy
    PS domani esce un mio post, lì vedrai scritto un errore che feci con mio padre, ecco, mi sento di dirti, continua questa tua strada fatta d’amore per i tuoi genitori.

    Piace a 1 persona

    1. Cara Giusy, il precedente ha una differenza sostanziale rispetto all’attuale: le catene. Sono bloccato nella mia condizione. Non mi pesa, per carità, e faccio tutto con serenità. Ma appena sarà possibile io riprenderò il volo. Non so, Caraibi, Giungla Amazzonica, Oceania, Antartide. Ovunque ci sia una nuova e stimolante avventura!
      Leggerò e commenterò volentieri il tuo post, come sempre.
      Ti ringrazio e ti abbraccio ricambiando l’affetto che esprimi per me. 🙂 Piero

      Mi piace

      1. Ah,ah,ah e le Svalbard! E l’isola di Pasqua! Andrai a svernare ovunque, vedrai, questa è solo una condizione provvisoria. Ti assicuro però, che le catene ce l’abbiamo in tanti e non possiamo neppure avere di questi sogni. Buona serata, Giusy

        Piace a 1 persona

    1. Buongiorno Giusy! Il punto è che nella situazione in cui sono io, con due vecchietti e due figli cui star dietro, non posso permettermi alcun lusso di cedere. 😀
      Ti abbraccio, Piero 🙂

      Mi piace

      1. Cara Marzia sei sempre molto generosa con me. In questo frangente posso essere o “Forza” o “Natura”. Le due cose insieme non mi sono consentite. 😀 😀 😀
        Grazie per le belle parole.
        Un abbraccio.
        PS quello è proprio il cielo sopra il mio mare…

        Piace a 2 people

          1. Buongiorno! Non è piaggeria, come vedi dai commenti, tutti ti esaltano! Difetti? Certo che ce li hai, altrimenti non saresti umano! Non credere che ho dimenticato quella litigata e me ne hai dette…ma anch’io non sono stata da meno! Però l’intelletto fa superare le diatribe, anzi, mi piacerebbe gridarti ancora: “scemo”! E due minuti dopo, riderci su! Ciao, Giusy

            Piace a 1 persona

            1. Sono ciò che sento di essere. A volte troppo esigente perché pretendo che il mio punto di vista sia condiviso. Ci sono cose su cui sorvolo e altre sulle quali prevale la mia indole, la mia educazione, la mia esperienza. Ciò, mi rendo conto, può dar luogo a malintesi e a successive discussioni di chiarimento, le quali, credimi, per quanto mi riguarda non sono mai “litigate”. Scemo lo sono di sicuro, carissima Giusy, perché non ho ancora finito d’imparare.
              Un abbraccio, Piero 🙂

              Piace a 1 persona

    1. D’altra parte come potremmo migliorarci e crescere se non tornando a ricostruirci mille e mille volte ancora, alla ricerca di quella perfezione che non troveremo mai?
      Grazie della visita e della gentilezza.
      Ti auguro una serena notte. 🙂

      Piace a 1 persona

  8. ci vuol tempo,ma ci si riprende sempre anche dopo dure batoste.è il normale ciclo della vita che mette sempre alla prova la capacità di rialzarsi e proseguire dopo ogni caduta.
    Buona notte Piero
    Daniela

    Piace a 1 persona

        1. Io ci sono stato. È un Paese affascinante, nella sua disperazione… 😉 Se hai la possibilità di trovarlo, guarda il film “The Committments”, c’è la vera Irlanda, quella di Dublino e delle sue mille contraddizioni. Oltretutto è molto bello perché i ragazzi protagonisti suonano blues. 🙂

          Mi piace

      1. In ognuno di noi la forza prende forme diverse, forse anche in diversi momenti della nostra vita. Per me è sempre stata una quercia, che oggi ha foglie d’oro e la linfa vitale data dai pensieri, dalle parole e dal sorriso di chi sai. Ma è sempre la nostra forza, tutto sommato, a cui attingiamo. Bella l’araba fenice 🙂

        Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.