La maschera

Una volta giunto a casa, estrasse la lettera e la lesse d’un fiato.La busta che la conteneva, lui l’aveva trovata sulla scrivania dell’ufficio e l’aveva riposta subito nella propria cartella da lavoro, nascondendola rapidamente agli invidiosi e troppo curiosi colleghi.
Quando lei lo pregava di non passare a prenderla, l’indomani mattina lui trovava sempre una sorpresa: un regalo, un biglietto, a volte perfino sacchetti ricolmi di cioccolatini e altre leccornie. Era quello il gioco sottile e intrigante che si svolgeva quando c’era un’occasione importante, visto che la sua donna lavorava per la stessa azienda e negli stessi uffici.
Ogni volta lui pregustava il colpo di scena che lei aveva come al solito sapientemente studiato, accettando di buon grado che nel corso della giornata gli sarebbe perfino sfuggita, adombrando impegni di lavoro che non le permettevano pause. Al punto che le sue già deboli insistenze soccombevano del tutto e si aggiungevano al collaudato rituale, servendo solo a preparare il momento in cui il mistero sarebbe stato svelato. In fondo, la adorava anche per quell’irrequieta caparbietà, la ragazza che era riuscita a colorare la sua vita di tutti i colori più belli dell’arcobaleno e che da tempo amava follemente.
Che il loro amore, nato con la prepotenza di quelli più difficili, fosse indissolubile e che niente e nessuno lo avrebbero mai scalfito, era chiaro come il sole. Anzi – gli ripeteva e lo tranquillizzava la logica -, di fronte anche alla più grave delle tragedie, quella travolgente passione si sarebbe rafforzata e avrebbe saputo salire un altro scalino verso la più divina delle perfezioni. Perché la loro unione reggeva su pilastri di fiducia, rispetto e complicità. Perché i lunghissimi anni insieme profumavano di emozioni e splendevano di passione. Perché nessuno dei due avrebbe mai avuto il coraggio di far finire un amore così.
Quasi tremando, con gli occhi velati dalle lacrime, ricadde sulla seggiola e rilesse di nuovo la lettera:
L’Amore è composto da un’unica anima che abita due corpi…
Io e Te per sempre insieme amore mio bellissimo.
Amore mio, amore della mia vita e dei miei giorni, amore delle mie notti e dei miei progetti di vita più importanti e belli; amore dei sorrisi e delle risate; amore dei miei risvegli più dolci, di tenerezza e fiducia, amore dell’infinita gioia, del rispetto e della comprensione.
Amore mio, vita mia, mia unica ragione d’essere io ti amo da impazzire e posso soltanto ringraziare la vita per avermi dato Te, che sei tutto per me.
Ti amo. Tua E.
In quel momento non avrebbe potuto immaginare che due mesi più tardi quella lettera sarebbe stata lapidata insieme ai loro ricordi più intensi. Così come non poteva sapere che non sarebbe stato un tradimento o un torto bensì tutto il loro mondo che non volle mai accettare un amore così grande, occultando perversamente la propria cattiveria dietro il sipario di un ineluttabile destino.
Fuori aveva appena smesso di piovere, liquefacendo sui vetri le splendenti luci di una città fiera della sua proverbiale frenesia. Faceva molto freddo e presto sarebbe arrivata la neve oppure sarebbe tornata la nebbia. Ma era tutto così meraviglioso. Tanto meraviglioso che lui non potette più trattenere lacrime di felicità.
Era infatti il giorno di San Valentino e ancora per qualche settimana, quell’amore non si sarebbe vergognato della sua eccessiva bellezza, gettando tristemente la maschera.

———-

La foto della donna mascherata è tratta da un post della mia amica Maria

https://mairitombako.wordpress.com

La colonna sonora del mio è in suo onore, essendo lei greca come Vangelis.
“The Tao of Love”, Vangelis Papathanassiou, dall’album “China”, 1979

144 risposte a "La maschera"

  1. Ciao Piero, questo post non lo avevo letto!
    Ora stavo pensando al tuo blog ed ho deciso di fare un salto e puff ho letto il post. 🙂
    Stavolta sono stata colpita dalla foto 🙂
    E’ sempre emozionante leggerti 🙂
    Buonanotte!

    Piace a 1 persona

        1. Ciao Antonia, no io sto bene a parte un piccolo incidente domestico. Il problema è sempre a casa, con i due genitori vecchietti e abbisognevoli di assistenza continua. Ti abbraccio augurandomi che invece per te sia tutto ok! 🙂

          Piace a 2 people

  2. Oh la la, l’amour, l’amour, toujours l’amour! Di quella bellezza abbacinante, così intensa da distruggersi per autocombustione! Fuoco fatuo? Jamais! Spesso l’amore ha le ore contate, e proprio per questo lo si vive con urgenza, passione, senza sprechi.
    Un saluto a te, darling::*

    Piace a 1 persona

  3. ecco… che scemetta… mi son venuti i lacrimotti…. e che tristezza però che agenti esterni ed invidia abbiano rovinato un così bell’amore…. sembra una cosa vera, vista anche la lettera…
    non ti inghezzare, ma…. se lquesto amore era cos’ indissolubile, come ha fatto a sgretolarsi così per gli attacchi esterni?

    Piace a 1 persona

    1. Ale erano tutti “agenti segreti”… tipo 007 o giù di lì.
      È una storia vera.
      Non ho timore ad affermare che questa sia la mia bellissima vita e che non la rinnego nemmeno per tutto l’oro del mondo.
      Alla tua legittima domanda non so rispondere. Magari quando troppi fattori convergono per distruggere, bisogna avere le “palle” per contrastarli?
      Io ce le avrei anche avute. Ma sarei comunque rimasto da solo a combattere contro tutto il mondo.
      Tutto bello, però. Senza i colpi di scena, i rovesciamenti di fronte, il sale, che cosa sarebbe la vita? 🙂

      Piace a 2 people

      1. Esce fuori tanta emozione perche ci sei dentro te e lo hai scritto appunto con le emozioni….! Certo che non rinneghi nulla e non devi… Perche lo avete vissuto a pieno! Forse lei è stata meno coraggiosa e forte di te… Ma non boglio commentare perche è troppo personale. Si certo he il sale e le curve e i dossi servono nella vita, ma si possono e si devono affrontare anche in due!

        Piace a 2 people

        1. Mia cara Alessia, ci sono sempre dentro, non solo in questo racconto e, nel bene e nel male, fino al collo!
          Ora che tutto è lontano e non fa più male, le cose sono più chiare. E i contorni della vicenda prendono quelle sfumature che sanno di dolce abbandono, di struggente ricordo. I volti, i luoghi, i fatti diventano sempre più sfumati. È come stare alla finestra, in una bellissima giornata ma dietro una tenda che attenua i raggi del sole. 🙂
          Per il resto hai pienamente ragione. Si ama in due. Si vive in due. Si combatte in due. 🙂
          Grazie per il bellissimo commento. 🙂

          Piace a 1 persona

  4. Quanto mi piace il tuo stile Piero! Ricco di immagini, lineare e profondo al tempo stesso.
    L’amore è una forza e serve parlarne con rispetto. Ecco, mi hai trasmesso un senso di venerazione proprio per l’Amore in sé.
    La lettera è struggente…
    Un caro saluto Piero e un abbraccio 🙂
    Primula

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Primula!
      Hai centrato il punto. Sostengo infatti che l’amore, una volta provato – anche se finisce -, rimane eterno, nel senso che non lo cancellerai mai più. Farà parte sempre della tua storia, perfino oltre la vita.
      E poi, quando la persona cui era destinato quell’amore non fa più parte di te, nel caso non ne arrivasse un’altra, si può decidere di convogliare il proprio potenziale affettivo altrove, per esempio su altre passioni…. oppure si può scegliere di amare definitivamente l’amore stesso e di celebrarlo sempre.
      Grazie di cuore. Apprezzo molto il tuo bellissimo commento.
      Un caro saluto a te e un abbraccio! 🙂
      Piero

      Piace a 2 people

  5. Di fronte ad una dichiarazione d’amore così sincera, è difficile pensare che di lì a poco tutto sarebbe andato a rotoli.
    Ma anche a me è capitato che un amore apparso indissolubile si sia poi spento, tra l’altro senza motivazioni consistenti, almeno apparentemente.
    Il motivo consiste forse nel fatto che noi cambiamo, tutti noi cambiamo.
    Ciò che per me è totalmente appagante oggi, potrebbe non esserlo domani.
    Perché faccio un’esperienza nuova.
    Perché incontro persone nuove.
    Perché faccio scelte nuove.

    Piace a 3 people

  6. Carissimo, questo post intenso sembra una storia vera, di quelle che paiono inzuppate di surrealismo, ma tali non sono.
    Amore è una parola abusata come amicizia, rispetto, onestà, lealtà e fiducia.
    Gusci vuoti oggi, esse creano o illusioni o delusioni ( e lasciano l’amaro in bocca e nel cuore).
    Lasciano ferite che non si rimarginano facilmente.

    Le maschere dovrebbero essere indossate solo a Carnevale o vederle a teatro come Pulcinella, Colombina e Arlecchino servo di due padroni.
    Sai che mi ha messo tristezza questi tuo apporto?
    Sarà l’inverno?

    Un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. Be’ ma in fondo del post c’è la lettera in questione, in originale. Mi spiace per la tristezza procurata ma poiché l’amore è eterno e le parole e gli atti rimangono scolpiti nella pietra, non avrei mai potuto celebrare la festa dell’amore dicendo bugie.
      Credo nell’amore e nella sua potenza, malgrado tutto. 🙂
      Grazie infinite a te. Ti abbraccio. 🙂 Piero

      Mi piace

  7. Buon S, Valentino Piero anche se in ritardo, hai espresso tutto l’amore che potevi esprimere in un giorno così importante e la musica è bellissima, rilassante! Mille cuori per te, Piero.

    Piace a 1 persona

  8. I grandi amori sono sempre soggetti agli attacchi di chi è fragile d’animo da contemplare l’invidia, la cattiveria, l’egoismo. Ma gli amori devono avere la forza di combattere, comunque poi vada ci devono provare.
    Bellissimo il commento musicale, l’immagine non la vedo.

    Piace a 2 people

    1. Hai perfettamente ragione, se sono davvero grandi e forti, non dovrebbero lasciarsi distruggere dalla cattiveria altrui. Chissà, forse la particolare situazione di un’intera azienda che osteggia e il conseguente rischio perfino del posto di lavoro, possono avere il potere di dissuadere. Non è infrequente, specie per voi donne, incappare in questi atteggiamenti bigotti e maschilisti che, personalmente, e non solo per averne subito i contraccolpi, giudico beceri e degni di censura.
      Grazie di cuore del bellissimo commento. 🙂
      Provo a ricaricare la foto (è la copia cartacea della lettera) e magari, se ti va, dai una nuova occhiata… Grazie ancora! 🙂

      Piace a 3 people

    1. Soprattutto di dire la verità sulla potenza che alcune parole possono avere e sugli effetti drammatici quando vengono completamente disattese e dimenticate. 🙂
      Grazie infinite. Apprezzo molto il tuo commento. Buon proseguimento! 🙂

      Piace a 2 people

              1. 🙂 ahhhh di sto passo vieni a prendermi alla stazione!!! a parte lo scherzo innocente… mio se ti dico ancora una volta grazie, divento stucchevole quindi, me lo prendo tutto rosso rosso e me lo tengo caro! ❤

                Piace a 2 people

                  1. Non mi fraintendere… Un tempo quel treno lo avrei preso… Ero fatta così. E non è un tempo lontano… Solo edulcorata anno fa… Avrei osato. 😊

                    Piace a 2 people

    1. Perché da quando sono diventato utente “premium” posso riprodurre video e audio anche in automatico… 🙂
      Se ti è piaciuto, sono felicissimo.
      Buona domenica di San Valentino circondata dall’amore del tuo compagno e delle pestine… ♥

      Piace a 2 people

              1. Ma pensa te… ahahha cmq no hai ragione… un collega si chiama gimpiero o gianpiero…. sono un casino con alcuni nomi… un po d anni fa fe u de orare un grembiule x un amico cuoco e feci scrivere errico invece d enrico… sto messa troppo male help me please. Cmq mi duole informarti che anche oggi nn ho acceso pc x scriverti una mail che e nel mio ineteresse scriverti… e x te potrebbe essere solo u.a rottura.. ahahahha …. ma….. confido in domani. Notte carissimo

                Piace a 2 people

                    1. Comprendo… una volta incontrai un tassista che mi portò da Linate a casa e, afferrato che ero barese, ne disse di tutti i colori sui meridionali, sui pugliesi e sulle nostre abitudini. Bene, il suo accento non mi convinceva. Quando gli chiesi di dove fosse, rispose “di Brindisi”. Ci sono persone che rinnegano le proprie radici. Anche Domenico Modugno preferiva dire che era nato in Sicilia invece che a Polignano a Mare. Perché nessuno conosceva quella che oggi è una delle più belle città di mare della provincia di Bari. 🙂 Magari fa più figo dire nato a Milano invece che a Bari. 🙂

                      Piace a 2 people

                    2. Buongiorno cara Anto. Non preoccuparti, io non son potuto scappare ma sono rimasto comunque imbrigliato in altre questioni… Una domanda di riserva? Stanco. Buona domenica, cara. 🙂

                      Piace a 2 people

                    3. Ciao carissimooo…. mi spiace x te… ma io le mie vie di fuga le ho sempre pronte… e guai se cosi non fosse… la domenica ci è andata bene…. e tu? Maschere amici.. e poi lunga passeggiata… cena ed ora nanna…. per tutti ed io rubo questo tempo x te e per gli altri che riuscirò a leggere ancora

                      Piace a 2 people

          1. Esatto, bisogna avere almeno l’utenza premium altrimenti puoi inserire solo link con youtube. Questo il principale motivo per cui mi sono “violentato” ed ho acquistato la premium. 🙂

            Piace a 2 people

  9. Ieri sera prima di vedere Sanremo, ho fatto un post sulle onde gravitazionali. Di queste cose io sono innamorato (l’altra cosa non c’e..) e vorrei conoscerle sempre meglio. Buon San Valentino, Piero, ciao 🙂

    Marghian

    Piace a 1 persona

    1. Il post l’ho letto. Non l’ho commentato perché da una parte sono sicuro che si tratti di una scoperta importante, dall’altra, da profano, aspetto le implicazioni pratiche. 🙂
      Grazie per l’augurio che ricambio molto volentieri. Ciao Marghian!
      Piero 🙂

      Mi piace

  10. Come superare la fine di un amore così? Rimane il dubbio soprattutto quando dici che non è stato un tradimento a porre fine a tutto ma …
    ‘… tutto il loro mondo che non volle mai accettare un amore così grande, occultando perversamente la propria cattiveria dietro il sipario di un ineluttabile destino.’
    Allora mi chiedo … Destino o lo zampino di altri?

    Piace a 2 people

    1. Eppure la nostra forza interiore è incomparabile e riesce a farci superare tutto…:)
      Nel caso specifico è stata l’invidia di coloro che non volevano accettare che potesse esistere un amore così. Ma la soddisfazione dell’effimera vittoria, sarà durata comunque poco. La cattiveria prima o poi ritorna.
      Grazie Carissima! Oggi ti auguro di essere circondata… da tutto l’amore che meriti. 🙂 Un abbraccio. 🙂

      Piace a 1 persona

        1. Ne sono consapevole ma, per essere sincero fino in fondo, più il tempo passa e più mi convinco che certe storie ti svuotano del tutto. Ce ne vuole poi a tornare a essere quello di prima. Tuttavia, ti do ragione. Il tempo rimette a posto tutto. Prima o poi, appunto. 🙂

          Piace a 2 people

  11. Ho letto e non potevo far finta di non averlo visto. Sei bravo come sempre, ma per me, vorrei che queste feste non arrivassero mai. Auguro un universale buon S. Valentino, quello vero, senza le maschere dell’ ipocrisia, l’unico che il mondo ne ha tanto bisogno. Ti abbraccio forte e spero sia per te, una bellissima giornata. Giusy

    Piace a 2 people

    1. È lo stesso augurio che formulo per mezzo del mio racconto. 🙂 L’amore è universale e diventa eterno, nello stesso momento in cui si è manifestato. Chi o cosa potrebbero, infatti, mai più cancellare dalla storia di un essere umano quella felicità che ne è scaturita?
      Ti abbraccio, splendida giornata a te!
      Piero

      Piace a 1 persona

    1. Se noi siamo ciò che abbiamo vissuto, a volte si può far riposare la fantasia. 🙂 Grazie per gli apprezzamenti. I tuoi sono particolarmente graditi e importanti.
      Buonanotte e un abbraccio a te Margherita 🙂

      Piace a 2 people

    1. Grazie Cara, anche a te e con tantissimo affetto! ♥
      È comunque una festa perché l’amore è eterno, una volta provato non svanisce nel nulla anzi arricchisce l’Universo. 🙂

      Piace a 2 people

I commenti sono chiusi.