A chi giova (“cui prodest”)?

Nessuno fa niente senza ragione e soprattutto senza avere una motivazione.

La mia è molto semplice.

Coltivo due passioni, la musica ed il cinema. Entrambe sono spesso fonte di ispirazione per le mie riflessioni più intime. Molto spesso, nella trama o nelle scene di un film, come in un brano musicale, trovo strette analogie con la realtà di tutti i giorni, con la mia e con quelle delle persone che mi circondano ed interagiscono con me.

E così, è balenata l’idea di raccontare la mia vita e quella degli altri con l’ausilio di “fotogrammi” e di “pentagrammi“. Per mezzo di entrambi cercherò di estrinsecare il mio stato d’animo, i miei sentimenti, le mie felicità e le mie infelicità e, mi auguro, di indurre alla riflessione chi abbia voluto spendere un minuto a visitare il mio blog e leggermi. Certo non si tratta dell’invenzione dell’anno. Non è nemmeno un’invenzione. Vorrei che fosse solo una stanza nella quale rifugiarsi, rubando un momento agli impegni ed incombenze quotidiane, per riflettere. Spesso vi sono problemi senza soluzione e strade senza uscita. E allora è meglio farsene una ragione, creando una propria “super-filosofia”. Un approccio che almeno ci aiuti a riportare la serenità nell’animo.

A tutti coloro che leggeranno e che vorranno commentare, un grazie in anticipo.

50 risposte a "A chi giova (“cui prodest”)?"

  1. Io penso che l’arte, intesa nel suo senso più ampio, sia uno dei doni più grandi che la vita ci ha dato. Gli esseri umani sono stati e sono in grado di produrre qualcosa carico di significati che può essere uno stimolo e uno spunto in tantissime occasioni! Cinema e musica sono tra questi, io amo anche la letteratura. Sarà un piacere passare da te! 😉

    Piace a 1 persona

    1. Buongiorno e benvenuta! Ti ringrazio per le riflessioni che condivido pienamente. Sarà un vero piacere, nella speranza che i miei post risultino di tuo gradimento. 🙂 Ciao, Piero

      Piace a 1 persona

        1. Assolutamente, nessun problema. Qui non dobbiamo sentirci obbligati in alcun modo. Puoi stare tranquilla, c’è una bella comunità di persone educate e gentili.

          Mi piace

  2. Grazie per aver seguito il mio weblog! Mi ha fatto molto piacere.
    E’ molto bello il tuo tentativo di fusione fra “fotogrammi” e “pentagrammi”, soprattutto perché è un modo per far
    conciliare la vita nel suo essere di ogni giorno con l’arte; che poi viene raccontata dal cinema e soprattutto dalla musica. Stè

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Sonia, grazie per l’invito. Avevo visto il concorso da Laura, non ho risposto perché ho già acquistato il suo libro. 🙂 Buona giornata! Piero

      Mi piace

    1. Mi sono appena iscritto al tuo che ho trovato altrettanto ben fatto. Complimenti. Ho anche letto velocemente un paio di post molto interessanti e su uno in particolare tornerò (La Continuità…). Grazie per la visita! Ciao, Piero

      Piace a 1 persona

        1. Sono lusingato che tu pensi che io possa avere tale capacità. Sono solo un viandante sopra di un mare di nebbia. E in quanto tale cerco di trovare un sentiero sicuro verso l’equilibrio spirituale, dopo le tempeste che la mia anima ha attraversato. Stiamo in contatto, se vuoi, e aiutiamoci a vicenda. Io ne sarei onorato. Ciao, Piero

          Piace a 1 persona

    1. Belli i canti gregoriani… c’è molta musica religiosa che è assolutamente apprezzabile… ma in fondo tutta la musica viene dal soprannaturale…

      Mi piace

        1. Io ascolto comunque e a prescindere ma mi rendo conto che è una predisposizione tutta mia… non è infrequente che mi venga voglia di ascoltare “Un Bel Dì Vedremo” cantata dalla Maria Callas per arrivare ai Black Sabbath, passando per i Pooh, i Jethro Tull, i Genesis, i Pink Floyd, Jamiroquai, Chick Corea, Musica Nuda, Antonella Ruggeri etc etc. Sono percorsi che si creano da sé… emotivamente molto forti.

          Piace a 1 persona

  3. Che ti devo dire, mio figlio è critico cinematografico, laureato al DAMS, ma lavora in una “boulangerie” a Parigi….io lavoro come impiegata al conservatorio della mia città…..direi che da diversi anni mi nutro di Fotogrammi e Pentagrammi

    Piace a 1 persona

    1. Ahhhhhh allora giochi in casa!!! Con pubblico, arbitro e pure squadra avversaria dalla tua parte… Non vale! Complimenti per tuo figlio. deve essere una grande soddisfazione, M’incanto a saperti al Conservatorio… io ho mio figlio che dopo aver fatto lezioni di piano abbiamo scoperto essere dotato dell’orecchio assoluto. Suona chitarra, basso, tastiere e pianoforte, batteria. E’ un metallaro (da piccolo gli facevo ascoltare i Led Zeppelin) ma suona e adora Bach. Onorato di fare la tua conoscenza! M’inchino all’arte pura che rappresenti e che – vedo – tramandi… io vado pazzo per la Callas, pensa te.

      Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.