Cookie Law Banner: Finalmente WordPress ha rilasciato il WIDGET ufficiale!

Finalmente WORDPRESS si è adeguata alla legge sui cookie voluta dalla EU, entrata in vigore anche in Italia circa un mese fa.

Ora possiamo eliminare i fastidiosi widget testo che occupavano spazio e impedivano di mettere in rilievo altre informazioni, sostituendoli con un comodo banner che scompare al click.

Il banner si chiama EU COOKIE LAW BANNER ed è presente tra i widget del nostro menu PERSONALIZZA. È un WIDGET come tutti gli altri.

Dovete solo accedere e personalizzarlo. Se lo lasciate così com’è, rimane in Inglese  e fa riferimento all’informativa ufficiale di WordPress.

Cookie Law


133 risposte a "Cookie Law Banner: Finalmente WordPress ha rilasciato il WIDGET ufficiale!"

    1. Che c’è gente che non ne vuole sapere di mettere il banner o di adeguarsi in qualsiasi altro modo alla Cookie Law. WP nel banner stesso avverte che dopo aver rilasciato il widget la responsabilità che fino a ieri potevamo attribuire a loro per non essersi adeguati, dal rilascio del widget in poi è nostra.

      Piace a 1 persona

  1. Ciao!
    C’è chi sostiene che, nonostante sia un uscita ufficiale, non è completamente a norma di legge e la cosa mi (s)confonde un po’.
    Gira addirittura un link dove testare se il proprio blog è ‘ok’

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Sonia. Proprio ieri ho ricevuto due commenti a tal proposito che sulle prime avevo pubblicato ma poi ho oscurato per due motivi. Il primo che entrambi gli autori dei commenti si nascondevano dietro improbabili pseudonimi e non possedevano nemmeno un gravatar wordpress, il secondo, che entrambi sostenevano che la legge preveda “pulsanti di blocco”. Quindi mi sono insospettito e ho risolto che il loro obiettivo non fosse quello di “aiutarci” a trovare l’eventuale soluzione, ma di aggiungere confusione alla confusione. Tieni presente che la Cookie Law è diventata fonte di guadagno per piccole aziende d’informatica che producono a pagamento banner di gestione dei cookie. E tieni presente che confidano sulla nostra ignoranza in materia. Non so quale browser usi, ma se per esempio vai nelle impostazioni di Chrome, nella sezione “impostazione contenuti” trovi le modalità di disattivazione di tutti o di singoli cookie. Se vai in Internet Explorer trovi un’altra procedura. A questi sapientoni dunque io chiederei come farebbe un pulsante di blocco genericamente impostato a escludere i cookie in un modo o in un altro? Inoltre, e concludo, la legge prevede che l’utente debba essere informato sulle procedure di blocco. Cosa che per esempio fa la TIM con il banner che ho pubblicato. Spero di essere stato utile. Ciao, Piero

      Mi piace

  2. L’ha ribloggato su ilmioblogpercasoe ha commentato:
    grazie ai cookie ho conosciuto un altro spazio virtuale da seguire! il suo articolo è stato ribbloggato da una mia amica di blog, ed ora lo faccio anche io, cosicchè possa essere visto da più persone possibili! Grazie dell’aiuto, piero!

    Piace a 1 persona

          1. il problema è disabiltare tutto quello che è possibile. Purtroppo ci fanno fare un percorso a ostacoli, rimndandoci ad altri siti e così via. Io ho eliminato tutto il possibile, compreso la cancellazione di tutti i cookies. Risponderò a qualche domanda in più ma si vive lo stesso.

            Piace a 1 persona

            1. Ma sicuramente! Alla fine credo che l’unico obiettivo che ci riguardi sia quello di non essere ritenuti responsabili di mancata informazione. Gli strumenti tecnici per bloccare, rimuovere etc etc dovrebbero essere forniti dal provider che come ben sai, invece, non lo fa.

              Piace a 1 persona

              1. Il widget va nella direzione che avevo intrapreso all’inizio e alla quale mi sono attenuto. Questo riguardo informativa e responsabilità.
                Più che gli strumenti attivati da WP, manca in sostanza UN TASTINO CHEDICE ACCETTO O NON ACCETTO I COOKIES DI TERZE PARTI? Come ha fatto telecom, la Rai e tanti altri. Rimandare a un sito esterno, terza parte!, che chiede di non essere profilati e dover accettare il suo cookie per rendere esecutiva la la mia richiesta, è una furbata che scoraggia chiunque e che per essere praticabile di fatto consente alle terze parti di continuare come prima, beffandoci e prendendoci per i fondelli. Io tengo disabilitato l’opzione dei cookies di terze pagine e google analytics. Questo mi rende la vita diffiicle? Ci sono abituato.

                Piace a 1 persona

  3. Mi è sembrato opportuno ribloggare ( come si dice in gergo) questo tuo post a beneficio di chi ancora versa nella ignoranza come me fino all’intervento tuo e, prima ancora, di Dora.
    😀

    Piace a 1 persona

    1. Grazie a te per la collaborazione… siamo una comunità di amici, a volte un po’ pazzerelli, però sempre amici rimaniamo. Ciao e grazie ancora. Piero

      Mi piace

    1. Grazie dei complimenti… immeritati… faccio ciò che posso in modo che tutti abbiano la possibilità di esprimersi liberamente in un Paese che ce la mette tutta a soffocare… Un abbraccio.

      Mi piace

    1. La pagina privacy la elimini se il tuo banner informa il visitatore di andarsi a cercare le info nella pagina “ufficiale” wordpress. In altre parole, se lasci tutto così come WP l’ha concepito, con i link alle loro pagine, va più che bene. Fammi sapere… ciao

      Piace a 1 persona

  4. Hai visto Pietro??! Dopo tanta fatica finalmente si sono decisi ! Ma sorge spontanea una domanda..non potevano svegliarsi prima invece di farci impazzire!!!!!!!!?????. Comunque ti rinnovo i miei ringraziamenti per l’aiuto prestatami!

    Piace a 2 people

    1. Ciao! È ciò che ho sostenuto dal primo momento… Chissà tutto il rumore che abbiamo fatto avrà avuto una qualche eco! È un grande piacere essere di aiuto. Ciao, Piero

      Piace a 1 persona

            1. Ma tu guarda la coincidenza… Pensare che siamo incisi a lettere capitali in San Pietro… Petrus, tu es Petrus et super hanc petram edificabo ecclesiam meam et tibi dabo clavem regni caelorum… ahaha Ciao un abbraccio al tuo papà!

              Mi piace

  5. Forse l’unica cosa che farò è di farlo disattivare con lo scroll pagina anzichè con il tasto OK digitato dall’utente (che spesso non ne sa niente di queste cose…) ; inoltre a differenza tua non ho rimandato alla pagina PRIVACY del mio blog che h provveduto ad eliminare…credi vada bene ?

    Piace a 1 persona

    1. Va benissimo. Il punto chiave è quello di avvertire il visitatore, poi che la piattaforma WordPress fornisca le informazioni in materia in Inglese, è un problema non nostro.

      Piace a 1 persona

  6. ciao piero, grazie per aver condiviso il post, è di grande aiuto.-) ma una volta fatto l’accesso al sito una volta il banner non compare piu’ ogni volta? …… ho sbagliato qualche cosa secondo te?.. grazie x la tua pazienza e scusa se aprofitto della tua bontà, buona giornata

    Piace a 1 persona

    1. Dipende… se ad accedere al tuo sito sei tu, compare a ogni nuovo avvio del browser. Teoricamente l’utente che si è connesso al tuo sito e che ha accettato, non dovrebbe vederlo più per un giorno. Al successivo collegamento gli apparirà di nuovo. Ho risposto alla tua domanda?

      Piace a 2 people

    1. Io ho inserito il mio link per non stare a rivoluzionare il menu… non è un obbligo a questo punto avere una propria pagina. L’unico obbligo è scritto in piccolo alla fine del widget stesso ovvero che tocca a noi rispettare la legge.

      Piace a 1 persona

      1. Ciao! Non riesco a personalizzare il testo. Ho cliccato “personalizza” ma non si modifica la frase 😕
        Quindi, per il momento, lascio il mio bannerino fasullo, non si cancella, ma il testo mi piace di più 😀
        Ciao
        Sid

        Piace a 1 persona

        1. Prima devi scrivere il testo nella casella e poi cliccare il bottoncino “personalizza”… Occhio che WP ha messo un disclaimer nel widget stesso avvertendoci che è nostra responsabilità… cambialo appena puoi. Ciao!

          Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.